Come cambiare indirizzo e gestire le macro del lettore di prossimità NBY-X della Inim

In questo video vedremo come cambiare l’indirizzo del lettore di prossimità nBy/X della Inim, come si impostano le macro per attivare gli scenari che abilitano le aree alla generazione degli allarmi e Infine faremo delle prove pratiche di inserimento e disinserimento in modo da comprendere meglio il significato dei LED del lettore nBy/X.

Testo del video

Cambiare indirizzo al lettore nBy/X

Ciao a tutti, in questo video vedremo come cambiare l’indirizzo del lettore nBy-X e come funziona in una installazione reale. Nel programma SmartLeague, alla voce lettori di prossimità attiviamo la scheda Programmazione. Qui troviamo i tasti per attivare e disattivare la programmazione del lettore.

Se premiamo il tasto programmazione indirizzo, il lettore, tramite i led, ci mostra l’indirizzo attualmente impostato. Come vedete il lettore è passato dal mostrare lo scenario attivo sull’impianto alla visualizzazione dell’indirizzo. L’indirizzo 1 è rappresentato dal led giallo fisso. Per cambiare indirizzo è sufficiente avvicinare il TAG e fino a quando non lo allontaneremo, il lettore scorrerà tutti gli indirizzi fino a 30 e dopo il 30 ricomincerà dall’uno in modo ciclico.

Questo è il due, tre. Allontaniamo il TAG per dargli l’indirizzo tre. Vi faccio notare che il ponticello della centrale è impostato su servizio, lo si può vedere anche dal display della tastiera. Terminiamo la programmazione dell’ indirizzo. La centrale si riavvia per acquisire il nuovo indirizzo. Dalla scheda progettazione andiamo a leggere la configurazione Hardware.

Se fate attenzione alla colonna di sinistra la voce “Lettore 001” verrà aggiornata. Tutti i codici degli indirizzi li potete vedere espandendo la voce “Codice LED degli indirizzi” nella scheda programmazione. Non tutti questi indirizzi possono essere impostati su tutte le centrali. Per esempio, per le centrali SmartLiving 505 e 515 potete utilizzare solo quelli dall’uno al dieci, se impostate un indirizzo al di fuori di questo range la centrale non vedrà la periferica.

Tamper antistrappo e spegnimento LED del lettore

Questo lettore non possiede un tamper anti strappo e visto che solitamente viene installato all’esterno dell’abitazione sarebbe opportuno installare, come mostrato in questa immagine, un microswitch che potete trovare in tutti i negozi di elettronica e collegarlo a un terminale 24 H. Come vi ho accennato nel video precedente, questa è la dima adesiva per praticare i fori nel tappo.

Per quanto riguarda la visualizzazione dello scenario attivo da parte del lettore, per una maggiore sicurezza, è meglio non far sapere ad estranei se il sistema di allarme è inserito o disinserito. Per questo ci viene in aiuto l’impostazione del parametro LED OFF del lettore nella scheda parametri 50131 alla voce Impianto SmartLiving.
Spuntiamo questa voce e scriviamo le impostazioni sulla centrale.

Dopo che la centrale si è riavviata e ha preso la nuova impostazione, il lettore non mostra più lo scenario attualmente attivo, per poterlo vedere dobbiamo avvicinare per un secondo il TAG. Il lettore mostrerà per 30 secondi lo scenario attivo e poi si spegnerà nuovamente.

Impostazione macro del lettore

Ora vediamo come funziona il lettore in una installazione realistica. In una delle installazioni più comuni abbiamo due aree, che io ho chiamato PERIMETRALE, in cui ho inserito tutti i sensori di porte e finestre e una VOLUMETRICI, in cui ho inserito tutti i sensori di movimento.

Nella Macro del LED Rosso ho abbinato lo scenario che attiva entrambe le aree, mentre nella macro del LED Blu ho assegnato lo scenario che attiva la sola area PERIMETRALE. Con la Macro LED Verde si disinseriscono le aree.
Nella sezione Aree dobbiamo spuntare tutte le aree che deve gestire il lettore altrimenti non verranno attivate anche se è presente la macro che attiva lo scenario di quell’area.

Come si attivano le macro con il lettore

Proviamo degli inserimenti. Prima di attivare una delle macro del lettore dobbiamo attivare i LED. Ora possiamo attivare le macro. Tenete il TAG vicino al lettore fino a quando non si accende la macro che volete attivare. Per prova le scorriamo tutte. L’unico LED che non si accende è quello giallo perché su questo LED non è stata impostata nessuna macro.

Quando arriva alla fine delle macro si accendono tutti e quattro i LED. In questo caso non abbiamo scelto nessuna macro. Ora proviamo ad attivare l’area perimetrale. Come possiamo vedere dalla tastiera la prima area è ora abilitata a generare gli allarmi. Disinseriamo l’allarme. Per il disinserimento non occorre attendere che vengano visualizzate in sequenza le macro, accostate il TAG solamente per un secondo.

Ora attiviamo la Macro LED rosso in cui vengono attivate le due Aree. Non appena si accende il LED rosso, allontaniamo il TAG. Ora le due aree sono inserite. Inaspettatamente si accende anche il led blu. Il lettore accende anche quello blu per segnalare che con questa macro è stata attivata anche l’area inseribile con la macro LED Blu.

In effetti se andiamo a spostare l’attivazione dell’area perimetrale con lo scenario PARZIALE nella macro LED giallo, all’attivazione della macro LED Rosso, insieme al led rosso si accenderà anche il giallo e non più il blu.
Se visiono tutte le macro posso notare che la macro LED blu non è più attiva, ma ora si accende il LED giallo. Attiviamo lo scenario TOTALE con la Macro LED Rosso. E in effetti il LED giallo si è acceso.

Add comment

Consulenza gratuita

Consulenza gratuita per gli iscritti ai canali Youtube:
Informatica
Antifurti
Esponi la problematica in un commento del canale e se è necessario concorda l'orario per una chiamata Skype